La lunga marcia del Destino

Finalmente una pista da seguire

Il nuovo strano individuo dice di chiamarsi Finn e provenire dalle montagne insieme al compagno. A lungo parlano tutti davanti al fuoco. L’uomo muscoloso sembra essere una sorta di sua guardia del corpo.
Chuck sembra molto interessato, come anche Nobo, ma altrettanto guardinghi. Finn in effetti svela di aver visto la “donna di fuoco” una volta dal vivo, altre attraverso “occhi non suoi”, sembra quelli del sogno. Egli tuttavia rimane abbastanza vago sull’argomento, che rimane avvolto dal mistero.
Dice che conosce comunque il suo fato e la sua posizione. Se non si dimostreranno ostili con lui, li porterà là.
Dennett è dubbioso, dopotutto non è la sua missione. Egli preferisce tornare al campo della Fratellanza per fare rapporto e comunicare che il povero Rolan è caduto prigioniero e potrebbe aver svelato sotto tortura la posizione della base della Fratellanza.
La mattina dopo si dividono e l’arciere torna appunto al campo, dove lord Beric e Thoros lo accolgono, ascoltando la storia della loro sconfitta al villaggio di Ayshire. Beric fa smantellare l’accampamento dicendo che si sposteranno verso la Collina Vuota. Chiede a Dennett di rimanere, ma questi ritiene più utile tornare dai nuovi compagni, per dar loro una mano nella ricerca. A lui si aggiunge Weasel, lo scudiero di ser Chuck, che segue con il suo cavallo l’arciere nel suo viaggio di ritorno e trasporta con se l’armatura di piastre di ser Chuck.
Intanto gli altri si dirigono verso sud, la direzione che Finn suggerisce anche se sembra non con sicurezza. Nobo e Chuck sono tentennanti se seguire davvero questo singolare personaggio. Si ritrovano con Dennett in un punto stabilito e là fanno campo per la notte. Weasel e Chuck si ritrovano e si abbracciano. Weasel dice che con Thoros hanno provato a raggiungere Rock in the Wood ma senza fortuna, visto che quando hanno attraversato la strada del Re sono stati attaccati da una forza Lannister che tra se aveva membri di questa famigerata banda di mercenari chiamati i “Guitti Sanguinari”. Finn confida che quelle sono le persone che hanno catturato Ymea.

Comments

Joaoperru

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.