La lunga marcia del Destino

Finalmente verso Sud

Il gruppo ritorna al paese di Ashencroft dopo aver dato la caccia ai lupi con 3 delle loro teste.
Alla taverna il sergente offre loro la ricompensa e una veloce colazione, non prima di aver fatto capire che ha notato le stranezze in parte del loro equipaggiamento, troppo simile a quello di ordinanza degli eserciti del Nord.
Lasciato il villaggio poco dopo su “suggerimento” del sergente, i nostri eroi si avviano verso ovest, con l’intento di seguire il fiume White Knife fino a White Harbor, e di lì imbarcarsi su una nave per le zone a sud del Tridente, sperando in questo modo di raggiungere la loro meta più velocemente e con meno problemi dovuti allo scatenarsi della guerra.
Dopo qualche giorno di cammino arrivano in vista del fiume, e contemporaneamente iniziano anche a saldarsi i loro rapporti. Grylls insegna a Chuck a migliorare la sua abilità con l’arco, mentre Nobo l’arte del leggere e dello scrivere al cacciatore. Rolan è diventato invece l’addetto alla salvaguardia dell’efficienza delle armi.
Dopo ancora qualche giorno praticamente senza possibilità di trovare cacciagione, si imbattono in un gruppo di Guardiani della Notte comandato da Abraim Chetwood, ex Lord delle Westernlands, vicino a Lannisport, il quale si rivela ottimo ospite e divide con loro e con i suoi uomini un’alce cacciata il giorno prima.
Rolan chiede informazioni di quanto stia accadendo al sud, e Abraim svela che gli eserciti Lannister hanno sbaragliato i Tully in più di un’occasione e si stanno avvicinando a Riverrun. Edmure Tully è stato catturato e il manipolo di cavalieri comandati da Beric Dondarrion per bloccare ser Gregor Clegane sono caduti vittima di un’imboscata dello stesso e sono stati massacrati.
Il sud sta diventando un grande campo di battaglia, che non risparmia niente e nessuno.

View
I Lupi di Ashencroft

Lasciato Dreadfort alle spalle, il gruppo si dirige verso il villaggio di Ashencroft ad ovest. Raggiunto dopo un giorno e mezzo di marcia entrano nel villaggio per parlare al sergente della guarnigione riguardo alla taglia sui lupi che imperversano nella zona.
Il sergente da qualche informazione e subito decidono di muoversi alla ricerca di tracce verso il nord del villaggio, in concomitanza con un bosco di pini soldato e querce. Giunti là, vedono un lupo allontanarsi verso il folto della foresta.
Seguitolo raggiungono un ruscello dove vengono attaccati e accerchiati da sei lupi che presto hanno la peggio, lasciano Nobo ferito ad una mano. Staccate le teste ai tre lupi uccisi come trofeo, escono dal bosco per tornare al paese.

View
A Dreadfort
Oscure scoperte

Giunti a Dreadfort il gruppo si divide. Alcuni entrano in città spacciandosi come cacciatori per trovare la moglie di Grylls. Dopo aver parlato con due septon in una locanda, Grylls decide di chiedere al panettiere che tutti i giorni si reca un paio di volte al giorno nel castello, di dire ad Angelina che il marito è fuori dalle mura che aspetta.
Il giorno dopo il panettiere dice di aver svolto l’incarico, ma di Angelina nessuna notizia. Intanto però viene annunciata la morte per malattia della moglie di Lord Bolton, Bethany Ryswell.
Trovato il panettiere nascosto nella sua casa, il gruppo lo insegue mentre lui tenta la fuga. Braccato si ferma e piangendo rivela che ha visto per caso che il figlio di Roose Bolton, il bastardo Ramsay Snow, ha barbaramente ucciso le damigelle di Bethany, tra cui Angelina.
Grylls, sconvolto decide di lasciare la città con i suoi compagni.

View
Finire il lavoro iniziato
... e lasciare la propria vita alle spalle

Una volta eliminata la guarnigione presente al paese, gli abitanti escono dalle proprie case molto scossi e chiedono al gruppo di andarsene, non prima di aver eliminati i soldati che erano partiti da poco per andare a dare il cambio ai Pozzi, temendo che se la voce della rivolta fosse trapelata, lord Bolton avrebbe massacrato tutti. Proprio in quel momento tornano dai Pozzi i tre soldati rimasti che attaccano ma vengono sconfitti.
Il capo villaggio da al gruppo solo una mezzora per togliersi di mezzo, tempo appena sufficiente per raccogliere le poche cose, comprare un mulo e darsela a gambe in direzione di Dreadfort, dove Grylls è intenzionato a incontrare la moglie, che è dama di compagnia di Lady Bolton per farla scappare con lui.
Ymea è ancora senza sensi.

View
Il Salvataggio

Giunti vicino ai Pozzi, e vedendo che le guardie sono in procinto di attuare violenza su Ymea, i tre intervengono, eliminando le tre guardie e salvando la giovane, lasciando uno dei soldati prigionieri egli stesso dei Pozzi.
Tornati in paese attraverso il bosco i tre decidono di attaccare anche le guardie che tengono prigioniero Nobo nel fienile e da lì a poco si scatena uno scontro che vede coinvolti anche i rimanenti soldati, tra cui il sergente e il suo cane da guerra, prontamente abbattuto da una freccia di Grylls.
I nemici vengono faticosamente abbattuti, non prima che Chuck riceva una grave ferita all’addome da parte di una guardia. Caduto a terra e ormai vicino all’oblio, viene salvato da Ymea che ponendo le mani sulla ferita, la guarisce quasi istantaneamente, lasciando al suo posto una brutta cicatrice.
Fatto questo, la giovane perde i sensi.

View
Dove tutto ebbe inizio...
Inizio Campagna

Nel Villaggio di White Bridge la monotonia della vita viene scossa dall’arrivo di due prigionieri provenienti dal sud. Nobo, un misterioso combattente di Bravoos, e Ymea, una splendida ragazza proveniente dalla città libera di Pentos.
Rolan, il figlio Chuck e l’amico Grylls vedono la scena del loro arrivo su un carro-prigione e il loro interrogatorio all’interno delle barracks del villaggio. Dopo l’avvenimento di un fatto che lascia le guardie stupefatte, la ragazza viene portata ai Pozzi, mentre Nobo rinchiuso temporaneamente in un fienile con a guardia un paio di soldati.
Chuck e Grylls partono per scoprire dove è stata portata la ragazza, seguiti poco dopo da Rolan, che vuole accertarsi che il figlio non commetta guai.

View

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.